Questa sezione è dedicata agli innovatori, cioè a coloro che vogliono approfondire le evoluzioni scientifiche e tecnologiche del settore “Verde”. Per settore “Verde” intendiamo tutti quei lavori che ruotano attorno all’ambiente e alla sua gestione.  Con particolare attenzione al carattere ecosostenibile delle innovazioni, cercheremo di aggiornare costantemente sulle novità che riguardano il giardinaggio,  il florovivaismo, l’orto-frutto cultura,  l’agricoltura tradizionale e biologica, la manutenzione del verde in ambito urbano e non ultimo le energie rinnovabili. Chiunque fosse interessato o volesse partecipare può inoltrare domande o inviare materiale o segnalare iniziative a info.aliante@paesesolidale.coop. Noi risponderemo al più presto,  per esaudire le vostre richieste e sviluppare i vostri suggerimenti.

I Robot Tosaerba. 

16747133626_ca32163480_m (1)Sono l’innovazione più significativa degli ultimi 25 anni in ambito di manutenzione del tappeto erboso. Esistono varie case produttrici con differenti modelli. In Italia l’azienda leader, sia in termini di funzionalità del mezzo che di gamma, è l’italianissima Zucchetti – sezione robotica – che propone Ambrogio e offre soluzioni calibrate a seconda delle nostre esigenze. Per approfondire vedi il sito StyleLiving dove sono ampiamente descritte le caratteristiche dei modelli e le metrature che possono coprire.
Come funzionano? Abbiamo due modalità a seconda dei mq che dobbiamo coprire: inferiori o superiori a 400mq. Per gli spazi inferiori a 400 mq vengono impiegati robot che non abbisognano di filo perimetrale, ma utilizzano sensori in grado di percepire l’erba da tagliare e i confini da rispettare. In questo caso avremo bisogno solo di una stazione di ricarica allacciata ad una presa di corrente, alla quale il nostro Ambrogio potrà accedere autonomamente quando necessario( fine carica), e della programmazione dei tempi di taglio. Poi potremo tranquillamente avviare il nostro robot e guardarlo mentre fa il lavoro che noi dovremmo fare, oppure assentarci sicuri di tornare a casa e trovare il giardino rasato a regola d’arte.
Per spazi superiori ai 400 mq l’efficienza del mezzo non cambia, diversa è l’installazione.  Mantenendo la stazione di ricarica come fulcro per l’approvvigionamento energetico, dovremo interrare un filo di rame impermeabilizzato, comunemente chiamato filo perimetrale, che delimita il perimetro dell’area che il robot dovrà coprire, andando a circondare quegli ostacoli che vorremmo evitare e che potrebbero compromettere le operazioni di taglio( vedi tombini ). In questo caso avremo bisogno di installatori professionisti, ma una volta terminato il lavoro saremo certamente soddisfatti dalla qualità e fruibilità del nostro parco/giardino.
Ambrogio è dotato di  sensore anti-pioggia, sistema di allarme sonoro, password di sicurezza, sistema di antifurto G.P.S.  Inoltre, ogni modello, è provvisto di sistema GSM che, associato al nostro numero di telefono, ci aggiornerà costantemente via SMS sull’avanzamento dei lavori all’interno del nostro spazio verde. E’ inoltre possibile scaricare l’App gratuita per manovrare e programmare il robot se ci va di divertirci con lui.
Cosa aggiungere ancora? Non inquina, risparmia energia, non fa rumore, non sporca, non servono cesti per la raccolta poiché operando nella logica mulching, sminuzza l’erba falciata, concima il tappeto ed evita la crescita d’infestanti garantendo un prato rigoglioso e soffice.
Ambrogio è l’ideale per godere al massimo e con il minimo sforzo della bellezza del proprio giardino. L’Aliante già l’ho utilizza per la soddisfazione dei propri clienti.

Attrezzature con batterie agli ioni di litio.

15937112714_cd31f0c868_nSono gli strumenti di lavoro che stanno cambiando volto alla pratica del giardinaggio, sopratutto per il mantenimento e la cura degli arbusti, delle siepi e delle alberature d’alto fusto. Parliamo di forbici, motoseghe, tosasiepi, decespugliatori, soffiatori, sarchiatori che funzionano esattamente come gli omonimi a carburante fossile, ma sostituiscono il motore a scoppio con una batteria ricaricabile agli ioni di litio.
Le batterie hanno varia dimensione e durata.  Sono concepite come uno zainetto da portare sulle spalle al quale vengono collegati, mediante un robusto filo conduttore, gli attrezzi che vorremo utilizzare.  Funzionali e leggere, hanno un autonomia in grado di sorpassare le 8 ore consecutive di lavoro, con velocità e potenza regolabili. La ricarica avviene  in 4-6 ore ed è possibile effettuarla in qualsiasi luogo ove sia presente una presa di corrente.  La massima funzionalità dura fino a 800 cicli di carica e scarica completi, dopo di che si ha un graduale abbassamento delle prestazioni( tempi di ricarica più lunghi). Prestazioni altissime che ammortizzano abbondantemente l’investimento iniziale, in genere l’unico pregiudizio che fa tentennare l’acquirente poco innovatore. Al contrario, per il lavoratore o l’hobbysta attento all’evoluzione i vantaggi saranno plurimi: abbattimento costi carburante, rumori poco invasivi, attenzione all’ambiente e, sopratutto, cura della propria salute. E’ la fine per le marmitte che, chi conosce bene le motoseghe e i tosasiepi sa di cosa stiamo parlando, sputano in faccia all’onesto giardiniere i loro gas tossici.
Noi de L’Aliante abbiamo già sostituito tutti i nostri strumenti e siamo competitivi e contenti.

Leave a comment